Home Italian • Le vite de' più eccelenti pittori, scultori ed architetti by Vasari, Giorgio

Le vite de' più eccelenti pittori, scultori ed architetti by Vasari, Giorgio

By Vasari, Giorgio

Show description

Read Online or Download Le vite de' più eccelenti pittori, scultori ed architetti PDF

Similar italian books

Extra resources for Le vite de' più eccelenti pittori, scultori ed architetti

Example text

E bisogna che le sale con le stanze di sotto faccino uno appartamento commune per la state e diversamente le camere per piú persone; e sopra vi sia salotti, sale e diversi appartamenti di stanze che rispondino sempre nella maggiore; e cosí faccino le cucine e le altre stanze, che quando non ci fosse quest’ordine et avesse il componimento spezzato et una cosa alta e l’altra bassa e chi grande e chi picciola, rappresenterebbe uomini zoppi, travolti, biechi e storpiati; le quali opre fanno che si riceve biasimo e non lode alcuna.

Et è openione che gli antichi non le facessero, et in quello scambio vi mettessero un dado tanto grande quanto teneva la base. E di questo n’è il riscontro a Roma al Carcere Tulliano, dove son capitelli ricchi di membri piú che gli altri che si sian visti nel dorico. Di questo ordine medesimo n’ha fatto Antonio da San Gallo il cortile di casa Farnese in Campo di Fiore a Roma, il quale è molto ornato e bello; benché continuamente si vede di questa maniera tempii antichi e moderni, cosí palazzi, i quali per la sodezza e collegazione delle pietre son durati e mantenuti piú che non hanno fatti tutti gli altri edificii.

Cavansi ancora altre specie di marmi che son chiamati cipollini e saligni e campanini e mischiati, e per lo piú una sorte di marmi bianchissimi e lattati che sono gentili et in tutta perfezzione per far le figure. E vi s’è trovato da cavarsi saldezze grandissime, e se n’è cavato ancora a’ giorni nostri pezzi di nove braccia per far giganti; e d’un medesimo sasso cavatone due, et inoltre colonne della medesima altezza per la facciata di San Lorenzo condottane una in Fiorenza. Et in queste cave s’essercitarono tutti gli antichi; et altri marmi che questi non adoperarono per fare que’ maestri che furon sí eccellenti le loro statue essercitandosi di continuo, mentre si cavavano le lor pietre per far le loro statue, in fare ne’ sassi medesimi delle cave bozze di figure; come ancora oggi se ne veggono le vestigia di molte in quel luogo.

Download PDF sample

Rated 4.08 of 5 – based on 27 votes

Author:admin